Il Made In Italy, l’artigiano del futuro e le botteghe digitali: il 28 Giugno arriva Big Market Delivery

Ormai è sempre più chiaro: l’artigiano del futuro è tecnologico, ha una bottega digitale e il suo obbiettivo è portare l’innovazione nel Made in Italy. Oltre a rappresentare una grande risorsa, il mestiere dell’artigiano è una scelta di vita appagante, da valorizzare, fondata sulla filosofia del produrre, riparare e riciclare oggetti.

Stefano Micelli, docente di economia e gestione delle imprese all’università Ca’ Foscari di Venezia, nel suo libro Futuro artigiano del 2014 afferma: “L’Italia è già la patria degli artigiani, il problema è che non lo abbiamo realizzato. L’artigiano innova attraverso gli strumenti del suo lavoro, nuovi materiali e modi di lavorare. Il lavoro artigiano non è custodire acriticamente il passato, ma rinnovarsi nel tempo e accettare la sfida della tecnologia. Dire che siamo già il paese dei maker significa che i nostri artigiani sono i protagonisti di una nuova rivoluzione industriale centrata su una diversa idea di lavoro e di valore”.

L’artigiano del futuro preferisce chiamarsi ‘maker’ e l’utilizzo di internet è diventato per lui uno strumento fondamentale tanto quanto gli attrezzi da lavoro; conosce il concetto di ‘brand identity’ e utilizza i social network per comunicare e aumentare la sua rete di clienti.

Big Market Torino è da sempre vicino al mondo dell’artigiano e a come questo sia stia evolvendo nel tempo. Funge da catalizzatore per makers italiani aiutandoli e incoraggiandoli a farsi conoscere in modo corretto e verso un pubblico sempre più attento all’unicità e alla qualità dei prodotti.

Ecco quindi che in un momento come questo, in cui lo svolgimento del periodico e ormai noto market-place torinese risulta essere ancora difficile, spunta l’idea di ‘Delivery’ un mercato virtuale volto ad accorciare le distanze tra gli artigiani e il pubblico cittadino. Dagli spazi post industriali del Bunker di Via Paganini ci si proietta dunque su Facebook dentro l’evento Big Market ‘Delivery’, Domenica 28 Giugno dalle 10 del mattino lle 9 di sera, dove a intervalli di 15 minuti circa si troveranno tante ‘botteghe digitali’ pronte a presentare il loro brand e le loro ultime creazioni, accompagnate, nell’arco dalla giornata, da band musicali e djs.

Per concludere, sempre citando Micelli: “Ci sono grandi opportunità per coloro che sapranno mettere insieme il saper fare italiano e una comunicazione innovativa, soprattutto grazie alle nuove tecnologie”.

 

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto